Ricominciamo insieme

Si tratta di un intervento eccezionale, legato al periodo contingente, che vuole aiutare famiglie, artigiani, commercianti e piccole imprese familiari a reggere e superare l’attuale periodo di crisi e tornare per quanto possibile alla normale conduzione dell’attività lavorativa. Il Fondo è attivo da giugno a dicembre 2020. 


Quali obiettivi?

Il progetto "Ricominciamo insieme" vuole contribuire a contenere l'attuale emergenza sociale ed economica legata alla riduzione o alla perdita del lavoro o di fatturato derivante dalla pandemia; si propone dunque di attivare "percorsi ponte" che accompagnino i beneficiari verso una graduale ripresa per superare la difficoltà economica.

Oltre che sanitaria, l’emergenza legata alla diffusione del Covid-19 sta diventando sociale ed economica e rischia di produrre ulteriori disuguaglianze e conflittualità sociali, rendendo fragile il contesto familiare e lavorativo. Da questa preoccupazione nasce la costituzione del Fondo "Ricominciamo insieme".

Contatti

I beneficiari del fondo sono:

Alle famiglie in difficoltà per la perdita del reddito, dal 6 marzo 2020 domiciliate stabilmente nella Diocesi di Bergamo, con entrate mensili uguali o inferiori a 400 euro a persona ad esclusione delle spese per il mutuo o l’affitto della prima casa e comprensivi di altri contributi ricevuti a seguito di specifiche disposizioni emanate dal Governo, Regioni e Comuni per far fronte all’emergenza Covid.

1. Famiglia

Quali documenti presentare?

  • Certificazione Unica 2020 
  • Modello 730/2019 
  • Isee 2020 ( se disponibile)
  • Contratto di lavoro dipendente

Con che modalità viene erogato il contributo?

Il contributo mensile sarà erogato tramite la Mastercard SOLDO. La carta di credito sarà abilitata al pagamento delle sole necessità primarie, come di seguito elencate

  • Abitazione: spese legate all'abitazione: mutuo, affitto, bollette, tari, tasi, imu, assicurazioni...
  • Alimentari: alimenti e prodotti per l’igiene personale 
  • Educative: a settembre con la ripartenza della scuola sarà necessario provvedere alle esigenze dei figli (libri di testo, abbonamenti mezzi pubblici, cancelleria, rette scolastiche, mensa. Sono esclusi i prodotti tecnologici) 
  • Disabilità: spese per la cura di persone disabili
  • Busta paga gennaio 2020 
  • Buste paga di marzo, aprile e maggio 2020 dei maggiorenni conviventi oppure disponibilità al lavoro e/o stato occupazionale dei maggiorenni conviventi 

2. Impresa

Quali sono i requisiti minimi per l’accesso?

Sono ammesse solo le piccole attività artigianali, commerciali e piccole imprese familiari che:

  • hanno subito un calo almeno del 50% del proprio reddito e/o fatturato a causa della situazione di emergenza Covid
  • abbiano al massimo 5 dipendenti

Come viene erogato?

Il finanziamento agevolato verrà erogato alle imprese beneficiarie attraverso le filiali di Intesa Sanpaolo, che aprirà una linea di credito denominata “Ricominciamo insieme” garantita dal nostro fondo. L'erogazione del finanziamento è sottoposta all'analisi e alla delibera dell'Istituto di credito, che vista l'emergenza, seguirà un iter valutativo particolarmente celere.

Quanto viene erogato?

Fino a 20.000 euro, nella forma del finanziamento agevolato

  • Iscrizione alla camera di commercio
  • Partita IVA
  • Attestazione del commercialista circa la riduzione del 50% del fatturato e/o reddito del proprio cliente

Scrivere una mail a ricominciamoinsieme@caritasbergamo.it

presentando l’azienda, il motivo della richiesta e allegando i seguenti documenti:

Come presentare ladomanda?

Documenti per gli operatori

Per informazioni

email: ricominciamoinsieme@caritasbergamo.it

telefono: 035.4216457 (attivo lun-ven, orari 9:00-13:00)